Mercoledì, 24 Luglio, 2013
Gaetano Scirea

Cinisello Balsamo - 29 Agosto - 8 Settembre 2013: il torneo GAETANO SCIREA apre le sue porte ai ragazzi under 14 di alcune tra le società più prestigiose del mondo: Barcellona, Juventus, Milan e Inter ma non solo.
L'organizzazione di questo evento sportivo è stata la prima "Istituzione" ad offrirci un benvenuto sul territorio di Cinisello Balsamo, a pochi passi dal centro di Cusano Milanino che da pochissimo è entrato a far parte del network Delta Medica (Quello di via Caveto 7).  
Tutto questo basterebbe a rendere orgogliosa qualunque struttura sanitaria che si occupa della salute dello sportivo di ogni livello e di ogni età: in realtà a noi è stato dato molto di più.
Abbiamo incontrato l'organizzazione o, come l'abbiamo definita poco sopra "l'Istituzione" ed abbiamo trovato un gruppo di "ragazzi con i capelli bianchi" che mette la propria anima nel ricordo di un amico con cui hanno condiviso un percorso di vita profondissimo.
E' bastato un attimo per cogliere lo sguardo di Gaetano negli occhi di suo fratello: che emozione!
Superato quel momento di istintiva timidezza non abbiamo resistito a porre qualche domanda e da quel momento siamo stati abbracciati dal calore di episodi di vita vissuta e di amicizia, abbiamo persino ascoltato i ricordi di colui che per primo si accorse di un talento tanto precoce quanto inequivocabile. Gaetano Scirea, per mille motivi che non serve neppure menzionare è un'icona senza tempo del calcio italiano: non importa se il ricordo dell'atleta nasca da momenti di vita vissuta o dal racconto di qualcuno un po' più anziano, non importa se il calcio di allora era diverso da quello di oggi, se ami il calcio Gaetano Scirea è Gaetano Scirea.
E' indescrivibile la sensazione di trovarsi in un ufficio pieno di fotografie e di maglie e realizzare che qualunque ricordo personale legato al grande campione non sia dettato dal trasporto euforico di una vittoria gloriosa. I ricordi più belli sono le passeggiate da ragazzini, la voglia di ritrovarsi insieme anche all'ombra della gloria, la piccola curiosità di un campione del mondo che bussa una sera alla porta del suo primo oratorio per scambiere quattro chiacchiere con gli amici di sempre.
Questa è stata l'esperienza di entrare a far parte del Memorial Gaetano Scirea, unitela all'entusiasmo di portare la nostra esperienza scientifica ad un nuovo importante evento sportivo e su un nuovo territorio...solo adesso potete capire quale sia l'emozione vera di farne parte.